Regione Piemonte

Stemma e gonfalone

Ultima modifica 14 marzo 2018

STEMMA :

D'argento all'albero di verde affiancato dalle lettere "V" e "F" di verde.

Ornamenti esteriori da Comune.

STORIA E DESCRIZIONE DELLO STEMMA COMUNALE

 Compare per la prima volta sul frontespizio del Catasto Comunale compilato nel 1603 (in A. Comun. di Villafranca d'Asti); si può tuttavia pensare che risalga alla fine del Quattrocento, quando la comunità riottenne personalità giuridica, confermata nel 1539 da un privilegio del re di Francia. In seguito l'uso dello stemma scomparve dagli atti pubblici e soltanto alla fine dell'Ottocento ne fu adottato uno nuovo, rappresentante un castello; un'effimera ripresa dell'antico si ebbe durante il fascismo, ma alla caduta del regime si tornò all'ormai consueto "castello". Nell'ultimo decennio furono avviate le pratiche per riottenere lo stemma originario

 

GONFALONE:

"Drappo di colore azzurro, riccamente ornato di ricami d'argento e caricato dello stemma comunale, con l'iscrizione centrata in argento: COMUNE DI VILLAFRANCA D'ASTI. Le parti di metallo ed i cordoni saranno argentati. L'asta verticale sarà ricoperta di velluto azzurro con bullette argentate poste a spirale. Nella freccia sarà rappresentato lo stemma del Comune e sul gambo inciso il nome. Cravatta e nastri tricolorati dai colori nazionali frangiati d'argento"

Stemma e gonfalone sono stati concessi con Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 5 aprile 1995